Fucking weekend

fuckmini

fuckmini

La mini cooper.

Un Davide che ha sconfitto i Golia del Rally di Montecarlo: nel Principato il 24 gennaio 1964, la Cooper S, già terza l’anno precedente si permette di battere la Ford Falcon V8 di 4,7 litri di cilindrata e 285 cv di potenza, in pratica un motore tre volte più potente del suo! E’ la consacrazione della piccola inglese di Sir Alec Issigonis, il nuovo concetto di piccola vettura universale, presentata nella seconda metà del 1959.

mini_montecarlo Alec_Issigonis

Infatti, oltre al successo commerciale la Mini aveva subito attirato le attenzioni di John Cooper, che aveva appena vinto due Campionati Mondiali F1, e della Downton Engineering. Nel 1961 esce la prima Mini Cooper, con un motore da 997 cc da 55 cv, cambio con rapporti più lunghi e ravvicinati, freni anteriori a disco, pneumatici più larghi, e il caratteristico look bicolore. In tre anni totalizza 25.000 unità vendute alla clientela stradale.

Il primo riscontro sportivo è per merito di Pat Moss, la sorella del campione di F1, che vince la Coppa delle Dame al Rally di Montecarlo 1962, nell’edizione vinta dal marito Erik Carlsson con la Saab. La Mini Cooper di nuovo contro mostri sacri come la lancia fulvia HF e la porche 911, ma di più, della Mini possiamo dire che entra a far parte delle icone dell’automobilismo per carattere, identità e innegabile simpatia, insomma: con quale auto vorreste passare un fottuto weekend sulle strade del Principato? Il poster lo trovate sul nostro shop in 3 formati o a richiesta, su misura!

Join the conversation

TOP
Seguici

SHOPPING BAG 0

Wishlist

Login

Password Recovery

Lost your password? Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.